New York Cheesecake

Una torta che sicuramente metterà tutti d’accordo sia a fine pasto che a merenda! ^__^

L’autentica New York Cheesecake è uno dei miei dolci preferiti, spesso sorridendo mi capita di paragonarla alla pasta e fagioli, perchè è più buona quando mangiata il giorno dopo!

Dosi per una teglia da 20-22 cm.

Per la base:

  • 300 gr di biscotti frollini, sbriciolati finemente
  • 80 gr di burro fuso
  • 1 cucchiaino di cannella (o una spezia profumata in polvere a piacere, a me piace un sacco lo zenzero)

Per il ripieno:

  • 400 gr di formaggio spalmabile (Robiola o Philadephia – quest’ultimo meglio se in panetti e non in vaschetta)
  • 300 gr di ricotta di mucca, passata al setaccio
  • 200 gr di zucchero
  • 150 gr di panna fresca da montare
  • 40 gr di yogurt interno naturale
  • 4 uova medie, leggermente sbattute
  • La scorza grattugiata di un limone
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 cucchiaino di farina setacciata

Per la decorazione:

  • 5-6 cucchiai di confettura di fragole
  • 10 fragole fresche

In una ciotola amalgamiamo bene i biscotti sbriciolati, il burro fuso e la cannella. Prendiamo la nostra teglia a cerniera con il fondo rimovibile e cominciamo a foderare prima i  bordi e poi il fondo. Ci aiutiamo con un bicchiere per appiattire la base sia sui bordi che sul fondo. Trasferiamo la teglia in frigorifero per almeno 30 minuti, oppure in congelatore per 15 minuti.

Preriscaldiamo il forno (statico) a 160°.

In un’altra ciotola uniamo tutti gli ingredienti tranne la farina, mescolando con un cucchiaio o una frusta metallica a mano in modo che il compost però non incorpori troppa aria (altrimenti la cheesecake salirebbe troppo in cottura e poi si spaccherebbe con tagli poco estetici una volta raffreddata). Vogliamo un composto liscio e uniforme ma senza bolle d’aria. Aggiungiamo a questo punto la farina e mescoliamo appena per incorporarla.
Estraiamo la teglia dal frigorifero e versiamo la crema fino ad arrivare al bordo superiore di biscotti. Inforniamo nel forno già caldo per 55-60 minuti, poi apriamo leggermente lo sportello del forno e facciamo cuocere per altri 5 minuti. Estraiamo la teglia quando i bordi saranno sodi ma il centro sarà ancora un pò “ballerino” (la cheesecake finirà di cuocere quando si raffredda). Posizioniamo la teglia su di una gratella e facciamo raffreddare completamente. Successivamente trasferiamo la torta in frigorifero per almeno 4 ore, meglio se tutta la notte.
Quando siamo pronti per servirla, estraiamola dal frigorifero almeno mezz’ora prima, distribuiamo sulla superficie la confettura di fragole e posizioniamo le fragole a pezzettini:
New York Cheesecake
Ho proposto questa ricetta a Detto Fatto diversi anni fa, era la mia prima stagione! – e mi piace ricordarla anche così:
Cheesecake ai Lamponi

25 pensieri su “New York Cheesecake”

    1. L’ ho fatta buonissima. Siccome ho sbagliato e ho comprato la panna acida per paura di fare un pasticcio non l ‘ho aggiunta e ho messo un vasetto intero di yogurt (125g). E’ venuta buona e da allora la faccio sempre così. Grazie per le gustose ricette

  1. Che buona la tua cheesecake, Francesco, sei stato a detto fatto, mannaggia, adesso finisco di leggere le mail e ti guardo su rai repaly, bravissimo come sempre, un abbraccio, Laura.

    1. brava Laura, guarda la puntata e poi fammi sapere! è stato divertentissimo, un’avventura veramente gratificante circondato da persone stupende! 🙂

  2. Qui ti ho perso…
    Che che belli tu e Carolina ormai siete una coppia…”televisisamente” parlando ^_^ avete anche l’altezza giusta 😉
    Questa cheese cake è uno spettacolo!!
    Non l’avevo mai vista così alta, deve essere buonissima, e son i lamponi…uuhmmmm amo i lamponi

    Bravo come sempre Francesco!!

    1. grazie Ste! Attenzione che è “Caterina” e non “Carolina” (!) 🙂 però sono d’accordo con te, sicuramente siamo ben assortiti! Ho trovato una teglia a cerniera alta e più piccola del solito quindi ne ho approfittato! anche a me piace altissima! 🙂

  3. … scusa..avevo scritto un poema e invece leggo solo “ciao francesco”..misteri dell’iphone … :-/
    banco alle ciance.. erano chiaramente dei complimenti …sei sempre il migliore!
    Ti chiedevo però se potevi darmi dei consigli sulla variante “formaggi” in quanto da pochissimo ho scoperto di essere intollerante al lattosio sigh… grazie 🙂 a presto ..silvia 🙂

    1. ciao Silvi, accidenti che peccato… Grazie comunque per i complimenti non arrivati, che sono super apprezzati e per niente scontati. In trasmissione una ragazza dell’accademia culinaria di Milano ha detto che fa la cheesecake vegana con il tofu e l’agar-agar, sai che quasi quasi me la vado a studiare e poi la ripropongo proprio per chi è intollerante al lattosio? 🙂

  4. Oh magariiiiiiii… grazie!!!! In effetti dovrò inizare a documentarmi.. che noia sta cosa uffffff.. nell’attesa però proverò questa tua delizia… ne subirò le conseguenze, sono consapevole, ma ne sarà valsa la pena… hahahahah un abbraccio! silvia

  5. Ciao Francesco
    Volevo chiederti se hai una ricetta per creare dei cupcakes al caffè. volevo prepararli per una cena guarnendoli con del frosting al mascarpone 🙂

    1. Ciao Elisa, eccome! Fai la ricerca sul blog con la parola caffè o moka, ce ne sono alcune delle mie preferite!

  6. Appena sfornata per il momento è altissima, spero non cali di volume. Grazie mille per le tue ricette, sei sempre una garanzia non c’è nulla da fare!:)

  7. No va beh..ma come ho fatto a resistere fino a oggi senza conoscere il tuo blog?! Adesso mi ritrovo alle 2 di notte con una voglia matta di mettermi a cucinare..son problemi! 😀 Domani spesa e poi ai fornelli! 😀

    1. Wow Albe, addirittura?! 🙂 Sono contento, fammi sapere quale ricetta poi diventa la tua preferita! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *