Plumcake a tre strati

Quando uno strato non basta – e nemmeno due, ne prepariamo tre!

Questo Plumcake è una coccola in una fredda giornata, da gustare pucciandola nel latte caldo. Noi l’abbiamo mangiata tutta in due giorni chiusi a casa malati! ^__^

Ingredienti:

  • 270 gr di burro, a temperatura ambiente
  • 3 uova grandi, a temperatura ambiente
  • 90 ml di latte intero, a temperatura ambiente
  • 2 cucchiaini di estratto naturale di vaniglia
  • 260 gr di zucchero
  • 300 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale fino
  • 3 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 100 gr di cioccolato fondente, sciolto e leggermente raffreddato

Preriscaldiamo il forno a 160 gradi. Imburriamo uno stampo da plumcake e lo mettiamo da parte. In una ciotola mescoliamo assieme le uova, il latte e la vaniglia. Nella ciotola del nostro mixer impastatore combiniamo a velocità lenta lo zucchero, la farina, il lievito e il sale. Aggiungiamo gradualmente il burro a pezzetti, fino a quando la miscela diventi granulosa. Versiamo metà del composto di latte e aumentiamo la velocità del mixer a medio-veloce, fino a quando il composto sia diventato spumoso (circa 1 minuto). Aggiungiamo poi il resto del latte e mescoliamo fino a completo assorbimento (altri 30 secondi circa)

E’ importante in questa fase non mescolare troppo l’impasto per non sviluppare il glutine nella farina e quindi avere un plumcake poco soffice.

In una ciotola pulita versiamo 1/3 dell’impasto, poi aggiungiamo il cioccolato fuso e infine 2 cucchiai di cacao amaro in polvere, setacciandolo sopra l’impasto prima di aggiungerlo. In una seconda ciotola versiamo un altro 1/3 dell’impasto e l’ultimo cucchiaio di cacao amaro in polvere setacciato, mescolando bene per amalgamare il tutto.

Versiamo l’impasto con il cioccolato/cacao sul fondo della teglia da plumcake e lo livelliamo. Proseguiamo con l’impasto di cacao e infine con quello bianco alla vaniglia. Inforniamo nel forno preriscaldato e cuociamo per 1 ora e mezza (vale la prova stuzzicadenti). Se la superficie del plumcake dovesse scurirsi troppo, copriamola con la carta stagnola in cottura.

A cottura ultimata, estraiamo la teglia dal forno, lasciamo riposare per 15 minuti ed estraiamo il plumcake. Riusciremo a resistere alla prima fetta?!

Plumcake a tre strati

Buon appetito! ^__^

PS: grazie alla mitica e insuperabile Martha Stewart per la ricetta.

Condividi questa ricetta

4 pensieri su “Plumcake a tre strati”

  1. Questi plumcake è goloso, cioccolatoso al punto giusto e sicuramente profumatissimo…
    Decisamente un comfort food.
    Lo dimostra il fatto che tu e Michele siete guariti grazie a questo dolce
    Grazie per aver “liberato” un’altra bestia ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *