Cupcake Fruitcake

Se, come me, andate matti per la frutta secca, questo cupcake è per voi!

Lo confesso, è una delle mie debolezze: noci, nocciole, noccioline (qualcuno ha detto noci brasiliane?!), fichi, albicocche, datteri… vivrei di frutta secca! Qualche tempo fa, nella puntata “Francesco risponde” su YouTube, Ms Evangelyne mi aveva chiesto una ricetta simile, e con la stagione fredda questo cupcake capita proprio a fagiolo!

Dosi per 12 cupcake:

100 gr di albicocche secche

100 gr di fichi secchi

100 gr di datteri

60 ml di liquore alla mandorla o nocciola (io ho usato l’Amaretto di Saronno)

110 gr di farina 00

1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci

1/2 cucchiaino di sale

60 gr di burro, a temperatura ambiente

100 gr di zucchero di canna

50 gr di zucchero semolato

3 uova grandi, a temperatura ambiente

2 cucchiai di miele

1 cucchiaino e 1/2 di estratto naturale di vaniglia

100 gr di nocciole

Preriscaldo il forno a 190°. Fodero una teglia da muffin con i pirottini di carta e la metto da parte:

Aiutandomi con le forbici da cucina (si fa in un attimo!) stagliuzzo le albicocche, i fichi e i datteri in piccoli pezzi. Una volta terminata questa operazione, li cospargo con il liquore e li lascio riposare:

Aiutandomi con un coltello da cucina, trito grossolanamente le nocciole. A parte setaccio la farina, il lievito e il sale:

Nella ciotola del mio mixer KitchenAid combino il burro e i due zuccheri, utilizzando la frusta piatta a velocità medio/alta. Cremo gli ingredienti fino ad ottenere un composto soffice e spumoso:

Aggiungo quindi le uova, una alla volta, mescolando bene dopo ogni aggiunta e raschiando periodicamente i bordi della ciotola:

Aggiungo il miele e l’estratto di vaniglia. Poi unisco la farina, mescolando solo fino a quando tutti gli ingredienti sono amalgamati:

Aggiungo la frutta secca e le nocciole, mescolando questa volta con una spatola in silicone:

Con l’aiuto di una paletta da gelataio, verso una pallina di impasto in ciascun pirottino – e sono pronto per il forno!

Inforno la teglia nel forno pre-riscaldato per circa 30 minuti (vale la prova stuzzicadenti!). Se la superficie dei tortini diventa troppo “abbrustolita”, copro la teglia con un foglio di alluminio e continuo la cottura. Estraggo la teglia e la lascio raffreddare su una gratella:

Visto che il cupcake è in sè abbastanza ricco (e pesante, credo che ciascuno pesi mezzo chilo!! ^__^) opto per un frosting coreografico ma leggero. Disegno su un foglio di carta il template di un albero di Natale e lo ritaglio lungo i contorni. Cospargo la superficie dei cupcake col cacao in polvere, per uniformare il colore:

Posiziono il template di carta sulla superficie del cupcake e spolvero il tutto con lo zucchero a velo:

E in men che non si dica, ho la mia foresta di Natale:

Buon week-end a tutti! ^__^

Condividi questa ricetta

10 pensieri su “Cupcake Fruitcake”

  1. Ciao Francesco! Ti faccio sempre i complimenti per i tuoi cupcakes, sempre ottimi ed originali! Ho fatto ieri i devil’sfood e redvelvet, ottimi con la ganache al cioccolato e la camy cream! Volevo chiederti se per caso ho fatto o detto qualcosa che non va, perche’ ti ho scritto 3 volte nel giro di 3 giorni, sulla tua pagina di facebook, ma non mi hai mai risposto! Se desideri che non ti scriva piu’, non c’è problema, ma, conoscendoti come persona leale e sincera (sono anch’io su CooKaround), se ti è possibile spiegarmi la motivazione, e non ti disturbero’ piu’. Grazie ancora, e buona domenica!

    1. Ohibó Lory, cos’ho combinato?! Sai che ho avuto l’impressione che da iPhone i commenti non venissero salvati?! Mi dispiace molto, sono dell’idea che ogni commento che mi arriva è un regalo e come tale voglio sempre ringraziare perchè non è mai scontato! Scusa per le mancate risposte, vedró di rimediare!! A presto e buona domenica! 🙂

  2. Mi piacciono da matti le tue idee per i cupcakes!!!!
    Questa potrebbe essere una bella idea per Natale: tutti gli anni con i miei bimbi preparo dolcetti da regalare ai vicini di casa, e questi dolcetti sembrano proprio “cadere a fagiolo”.
    Bravo, bravvo davvero!!!
    Stef

    1. Grazie Ste!! Ho qualche altra idea per questa settimana, spero ti piaceranno anche quelle. A presto!!

  3. Anch’io adoro la frutta secca e sotto Natale poi quei bei cesti ricchi fanno davvero gola e bella mostra a tavola!!Che carina la decorazione home made 🙂 buona settimana Fede.

  4. Salve Francesco, cercando in rete delle ricette di cup cakes degne di questo nome, sono incappatta da circa un anno il tuo blog che trovo fantastico….:) come trovo fantastica la tua disponibilità, le tue ricette hanno le proporzioni giuste e si eseguono con una facilità estrema. Mi sono decisa a scriverti solo ora, non per sviolinarti complimenti ( che tra ‘altro meriti alla grande) ma per chiederti una cosa: anch’io adoro il frosting al philadelphia, ed è quello che faccio di solito per i miei cup cakes solo che non riesco a togliere quel piccolo retrogusto acido del formaggio. Mi spiego meglio ci sono a volte dei cup cakes dal gusto delicato che mi vanno in contrasto con l’acidità del philadephia, oppure vorrei dare dei profumi particolari al frosting, ma poi ……
    Sbaglio io in qualche passaggio? Oppure hai da darmi qualche suggerimento?
    Ti ringrazio in anticipo

    1. Ciao Titti, ogni complimento o commento è sempre il benvenuto, anch’io navigo tra i blog degli altri amici foodbloggers e lasciare un pensiero so che fa sempre piacere ai padroni di casa! Per ovviare al retrogusto un pò salatino, ti consiglio di aggiungere un cucchiaino di scorza di limone! Poi ovviamente puoi personalizzare e aromatizzare il frosting al caffè, ai cookies, alla fragola… Come meglio credi!! A presto!

  5. Ciao Francesco, inizio col farti i complimenti… chè non sono sprecati e sempre graditi. Questa ricetta mi salverà dal buttare, come ogni anno, i kg di frutta secca che mi vengono regalati.
    Domenica parto per Londra e volevo chiederti: se dovessi scegliere tra Primrose bakery e The hummingbird bakery, quale sceglieresti? Ho cliccato sulla sezione “negozi di cupcake” ma non ci sono i post dove ne parli. Credo tu ci sia stato. Forse ricordo male? Qualunque sia la risposta, grazie.

    1. Ciao Nello! Esatto, i complimentimsono sempre graditi quindi ti ringrazio!! Tra i due negozi il mio preferito è Hummingbird bakery, a due passi dalla fermata di South Kensington… Mi fa impazzire la loro creatività! Buona Londra e a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *